Come reagisce una persona accusata di tradimento

I tradimenti non piacciono a nessuno, minano la fiducia nella coppia e lasciano sempre delle ferite che non si rimarginano completamente.

A volte sentiamo frasi del tipo «Mi tradiva e non lo sapevo, non avevo avvertito nessun segno, nessun sospetto, per me è stato uno shock».

Non può essere.

Forse siamo troppo presi da impegni quotidiani, forse non ascoltiamo abbastanza le persone a noi vicine, i loro bisogni, forse siamo troppo concentrati sui figli o su noi stessi,  l’unica cosa certa è che un tradimento non arriva mai all’improvviso!

I segnali di infedeltà sono sempre forti e chiari, solo che all’inizio si evitano di cogliere,  vogliamo non vedere, preferiamo rimuovere tali dubbi, ma alla fine arriva il conto.

Facile dire col senno di poi, in effetti… quella volta …. un certo dubbio mi era sorto…

Troppo tardi!

Continue reading

5 modi per difenderti da manipolazioni mentali e mezze verità

Sei appena entrato in ufficio, hai acceso il computer per dare una sbirciata veloce alla posta e…

non sai come è accaduto ma…

…sono passate 2 ore, hai letto con grande successo vagonate di articoli che poi ti sei pentito di aver letto, ed ora hai quella sensazione frustrante di aver perso solo tempo.

Quante volte ti è accaduto?

A me questa mattina!

E visto che sono una persona che NON ama perdere il suo tempo, ho pensato a cosa di utile ne potevo trarre.

Quindi, dopo qualche riflessione, qualche spoverata a vecchi libri di psicologia, ecco qui il mio nuovo post.

Continue reading

Alla scoperta dei Metaprogrammi

Il nostro sistema mentale è organizzato in modo molto efficiente.

Talvolta troppo, tanto che finiamo per avere problemi di “flessibilità” a capire gli altri.

Infatti, quando la “realtà” finisce per essere incasellata in precisi spazi, ogni cosa diventa ristretta e unica.
Il vantaggio di avere delle categorie mentali, quindi, finisce per essere controproducente.

Un esempio molto utile di tutto ciò sta nei cosiddetti metaprogrammi.

Sapevi che il tuo cervello funziona per programmi precisi?
Proprio così, è come un computer – anche se molto più complesso di qualsiasi macchinario costruito dagli esseri umani – e il software ne decide le capacità.

Continue reading

Corso Linguaggio del corpo e micro-espressioni facciali

Corso Linguaggio del Corpo e Micro-espressioni


Prossimi incontri: Rieti, 28 e 29 MARZO 2020

espressioniVieni a scoprire vere e proprie tecniche all’avanguardia per svelare gli inganni, con docenti esperti, tra i migliori in Italia.

Formae Mentis è l’unico centro in Italia affiliato a Humintell (USA) del dr. Matsumoto

Per questo corso il pernottamento in Hotel è incluso nel prezzo di iscrizione - offerta valida fino al 31 gennaio 2020

Diventa più abile a capire le persone e a scoprire le menzogne. Il linguaggio del corpo permette di decifrare la comunicazione inconscia dei nostri interlocutori, stabilire immediatamente un buon rapport, essere più persuasivi e scoprire che ci sta mentendo. Nessuno mente allo stesso modo, ma ogni bugiardo lascia comunque qualche segnale in grado di scoprirlo, insegnare le microespressioni è il nostro compito.  Continue reading

Podcast – Scoprire le menzogne

Se abbiamo a che fare con una persona che sospettiamo stia mentendo, ci sono alcuni indizi utili da tenere presenti.

Innanzitutto occorre sapere che è più facile smascherare il bugiardo “in diretta”, cioè quando siamo faccia a faccia con lui, perchè in questo modo non ha tempo per elaborare una storia sufficientemente credibile.

Se avete la fortuna di avere di fronte una persona con gli occhi chiari, noterete che (mantenendo la stessa esposizione alla luce), le pupille possono dilatarsi,  reazione è frequente in chi mente.

Vediamo alcuni esempi che ci possono aiutare a smascherare un bugiardo

Continue reading

Inclinare la testa facilita le interazioni sociali [Ricerca]

Oggi riporto uno studio in cui si è notato che la diversa angolazione della testa può farci concentrare maggiormente sugli occhi del nostro interlocutore, e rendere più rassicurante il contatto visivo.

Lo studio in questione ci indica come migliorare la nostra comunicazione, specie con chi è affetto da autismo.

L’essere umano è “progettato” per trarre dai volti importanti informazioni, infatti il guardare una faccia ci permette di estrarre informazioni socialmente rilevanti sulla persona, tra cui identità, genere, età, razza, espressione e direzione dello sguardo.

Però questa nostra capacità,  ha almeno due punti deboli:

  1. Siamo più inclini a soffermarci sulla parte sinistra dei volti (perché della loro analisi è per lo più incaricato l’emisfero destro del cervello)
  2. Siamo totalmente incapaci di trarre informazioni se vediamo un volto capovolto

Sull’inclinazione del viso invece, si sapeva fino ad oggi relativamente poco.

Lo studio di cui parlo è dell’Università della California a Santa Cruz, pubblicato su Perception, ed estrapola informazioni molto importanti: le angolazioni diverse della testa  potrebbero facilitare le interazioni sociali.

Continue reading

Riconoscere le menzogne… al telefono

ascoltare

Negli ultimi articoli sul linguaggio del corpo ci siamo concentrati molto sui gesti, in quanto sono macroscopici e facili da notare, per tutti.
Ma se siete tipi “auditivi” potreste essere molto portati per identificare le menzogne anche da come si parla.

Esistono modi per rivelarlo?
Sì, anche se sono più complessi.

Come premessa diciamo che è molto difficile mantenere lo stesso tono di voce quando si sta mentendo.

La voce e soprattutto le corde vocali si caricano di tensione durante una bugia, e il risultato sarà una variazione di tono.
Se usiamo un microfono sensibile, si scopre che NESSUNO sa mentire in modo perfetto con la voce.C’è sempre qualche segnale che tradisce la tensione, anche se può essere impercettibile all’orecchio umano.

Continue reading

Dai ad ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita

Vivere pienamente la propria vita, significa anche conoscere un metodo che permetta di sfruttare al massimo il nostro potenziale e restare poi soddisfatti di come si sta procedendo.

In questo post ne illustro uno che personalmente reputo molto potente, si chiama “Ruota della Vita”, è una tecnica conosciuta anche con altri nomi “timone della vita”, “Cerchio della vita” ecc, ne hai mai sentito parlare?

No, non ha nulla a che fare con l’ecologia o le reincarnazioni.

Non si tratta di nulla di metafisico o di religioso, quindi stai tranquillo: in un mio libro dal titolo Costruisci il tuo successo ne parlo in modo molto più approfondito.

In questa sede comunque analizzeremo bene il suo uso, sopratutto per monitorare e migliorare la nostra vita. Continue reading

Se non potete sbagliare non potete fare alcunché

Acquista online

Come ottenere ciò che vuoi

Oggi andiamo subito sul pratico, con qualche consiglio preso dal mio libro di coaching: ”Come ottenere ciò che vuoi ” – edizioni franco angeli.

Quando ti trovi di fronte a qualcosa di difficile, a una situazione che non vorresti, chiediti queste cose:

• cosa può significare in realtà, oltre a quello che penso adesso? (non pensare in chiave negativa ma positiva!)
• Come posso imparare qualcosa da esso? (ad esempio, come evitarlo in futuro!)
• Cosa mi servirebbe per uscire da questa situazione? (un amico, coraggio, forza ecc.)

Quando siamo piccoli vediamo che gli adulti camminano.
Decidiamo di provare anche noi. Cadiamo.
E cadiamo.
E ancora, e ancora e ancora, perché alla fine impariamo? Continue reading

La causa più frequente di shopping selvaggio

shop

Oggi vi voglio raccontare una storia che ho scritto sul mio ultimo libro: Perché succede tutto a me? per riflettere su come è possibile fare shopping in modo ossessivo  senza neanche rendersene conto.

Iniziamo.

Sara ha deciso di rinnovare il suo guardaroba, ormai è da troppo tempo che mette sempre gli stessi vestiti, è giunta l’ora di acquistare qualcosa di nuovo.

Oggi è mercoledì, sa che nel pomeriggio avrà una pausa lavoro di tre ore, ha quindi deciso che ne approfitterà per comprarsi qualcosa.

Guarda distrattamente il suo armadio e scopre di aver parecchi jeans e maglioni di colore rosso.

Il rosso le è sempre piaciuto e alcuni di quei maglioni erano ancora nuovi, bisognava acquistare altri indumenti, ma di certo alcuni non si potevano buttare via, così su due piedi decise di andare a fare shopping.
Continue reading

« Older posts

© 2020 FABIO PANDISCIA

×
invia un messaggio