Acquista online

Il metodo anticorna

Nel mio libro - Il metodo anticorna - che ho avuto il piacere di scrivere con il mio collega dr Meridda, abbiamo raccolto alcune strategie per comunicare al meglio con il partner per una perfetta intesa di coppia.

Una delle cose che abbiamo sottolineato di frequente in tutto il libro, è dedicata alla grande diversità, non solo biologica, tra uomo e donna.

Una grande differenza ad esempio è nel cervello.
Le dimensioni sono maggiori in quello maschile, e questo per secoli è stata considerata la prova scientifica della superiorità maschile.

Oggi sappiamo che ciò è dovuto alle funzioni “battagliere” e fisiche maschili, ma anche al fatto che il cervello femminile è dell’11% più “concentrato” in termini di neuroni di quello maschile.

Prendiamo da vicino il cervello maschile e femminile: possiamo notare tantissime differenze.
Se è vero come è vero che ben poche persone negano delle differenze a livello fisico tra uomini e donne, sono invece in tanti a dubitare di una diversità nel modo di pensare tra i due sessi.

Uomini e donne da secoli tentano invano di capirsi, non è un caso che la non facile comunicazione tra i due, spesso da luogo a frasi di sarcasmo sull’uno o sull’altro sesso.

 

Non si conosce una donna fino in fondo finché non la si incontra in tribunale - Woody Allen Condividi il Tweet

Iniziamo a notare qualche differenza, come riportato nella tabella:

Uomo

Donna

Maggiore massa cerebrale. Porta allo svolgimento di un compito con maggiore concentrazione

Cervello più piccolo, neuroni più fitti, quindi più efficace comunicazione tra i due emisferi

Maggiore materia bianca – migliore abilità in compiti legati al corpo e al movimento

Maggiore materia grigia – quindi migliori abilità verbali

 

uomodonnaHai già scaricato il mio ebook gratuito sul linguaggio del corpo uomo-donna?
Fallo ora - CLICCA QUI -

Le donne sono più avanzate nella Comunicazione

In effetti, logica, scienza, arte, matematica e tutti i campi dello scibile umano non hanno dato delle differenze ai test, se non per le medie .

La cosa diventa però evidente quando si tratta di funzioni specifiche.
Tramite la scansione magnetica, è oggi possibile analizzare le zone del cervello che si attivano in relazione alle funzioni e agli stimoli.

Si è così evidenziato come, in relazione al linguaggio, le donne sono senza dubbio avvantaggiate.

donna-multitaskingUtilizzano entrambi gli emisferi, per prima cosa, mentre gli uomini ne utilizzano solo uno.
Questo li rende molto meno abili nel parlare quando provano dei sentimenti, per esempio .

Il cervello femminile è molto più improntato di quello maschile in questo campo.
Oltre a utilizzare due emisferi, il cervello di una donna ha anche più “canali” in cui raccogliere le informazioni.

Insomma, una donna è (in media) più abile di un uomo a ricordare delle frasi e delle parole specifiche che ha ascoltato.

Riesce a ricostruire con più facilità un discorso, e sa farlo anche se impegnata in un’altra attività.

Ciò è anche dovuto ad un’altra caratteristica del cervello femminile, un tempo osannata e ritenuta preziosissima e oggi condanna per molti uomini: la capacità di svolgere diverse mansioni nello stesso tempo.

In inglese questa capacità è detta multitasking.

 

Uomo. Se vuoi sapere che cosa pensa una donna, prova a immaginare
un browser con 2857 finestre aperte. 

Sempre.

La donna è multitasking

Come funziona, in pratica questo multitasking femminile?

Nelle donne il corpo calloso è più spesso del 10%, e questo permette un più rapido collegamento tra i due emisferi, che nelle donne è fino al 30% più veloce nell’analisi delle emozioni e nella gestione delle funzioni fisiche.

In pratica, la donna usa sempre tutti e due gli emisferi, qualsiasi cosa stia facendo.
L’uomo no.

Questo permette alla donna di seguire più cose alla volta, e la sua motivazione evolutiva è evidente: una donna nel passato doveva essere in grado di badare ai numerosi figli, mentre svolgeva altre funzioni, come controllare il fuoco, vigilare sulla casa ecc.

Il cervello femminile quindi è stato “equipaggiato” per farlo in modo più agile e veloce rispetto a quello maschile.

Anche oggi è possibile vedere donne che mentre guidano si truccano e parlano al cellulare!

Nessun uomo riesce a fare lo stesso altrettanto bene.

L’effetto “negativo” del multitasking è che, utilizzando sempre tutto il cervello, destra e sinistra sono meno “nette” per le donne rispetto agli uomini.

La coordinazione fisica che richiede una sola parte alla volta, come il mettere la freccia nell’auto per svoltare, è talvolta rallentata nella donna rispetto all’uomo, il cui cervello è concentrato sulla guida e più preciso nei movimenti di questo tipo .

È facile accorgersi di quando un uomo è attento mentre sta parlando, perché non sta facendo nient’altro.

Se sta buttando la spazzatura, la sua attenzione è divisa, e sarà molto più rallentato del solito nel discorrere.

 

Vuoi saperne di più sulla comunicazione non verbale? Iscriviti alla mia newsletter.

************************************************
Non sei ancora iscritto alla mia newsletter?
Allora clicca qui sotto
===> Iscriviti alla Newsletter <===
************************************************

 

Concentriamoci ancora sul cervello e le sue differenze sessuali.cinese
Il cervello femminile è predisposto per alcune funzioni in modo migliore di quello maschile, come quello maschile è più preciso e adatto ad altre, indipendentemente dalla cultura.

In particolare, nelle donne è meglio strutturato per:
• comunicare
• provare empatia

Questo significa che tutte le donne comunicano e provano emozioni meglio di tutti gli uomini?

No, così come non è detto che tutti gli uomini siano più pelosi di tutte le donne.
Ma la percentuale è di certo tendente verso questa direzione, e ora cercheremo di capire il perché con delle prove scientifiche.

Poiché parleremo poi di comunicazione, ora ci concentreremo sull’empatia.

Questa funzione, come si può intuire, è legata alla precedente: chi capisce meglio gli altri, è anche più abile a comunicare con loro.

Queste funzioni hanno una motivazione biologica, e sono la base di quello che è stato definito intuito femminile.

Analizzando il cervello umano con la scansione PET , è stato notato come gli uomini utilizzano solo un emisfero quando devono decifrare un’emozione, mentre le donne li utilizzano entrambi.

Nell’uomo è soprattutto la corteccia prefrontale destra a reagire, nelle donne è l’amigdala.

Inoltre, la donna ha, ricordiamolo, un corpo calloso più spesso, che rende le funzioni più veloci.

In parole semplici, quando un uomo si trova davanti a una manifesta emozione, impiega quindi più tempo di una donna per capire come reagire e comportarsi, perché cerca di analizzare quel che accade, mentre la donna lo capisce per istinto e procede da lì.

 

Con le donne accade due volte di non saper cosa dire: all’inizio e alla fine d’un amore.
(Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987)

 

La stessa cosa avviene nella comunicazione.

Questo permette alle donne di ricordare con facilità e in modo più intenso le esperienze emotive.
Le donne sfruttano entrambi gli emisferi, ma soprattutto il sinistro, sede del linguaggio, questo permette una rapida connessione tra parole ed emozioni.

Gli uomini utilizzano solo l’emisfero destro, che oltretutto non è quello del linguaggio, quindi al contrario emozioni e parole sono separati, e per un uomo è più difficile verbalizzare ciò che prova .

Una donna che prova emozioni attiva la circonvoluzione cingolata , mentre l’uomo si affida alle parti più antiche del sistema limbico.

Questo spinge l’uomo ad agire di fronte a un’emozione, e una donna a discutere. Il sistema maschile di reazione, più primitivo, porta a reagire in modo fisico, anche con violenza.

Quello femminile, più evoluto, cerca di appianare con le parole (anche urlando, ma sempre a parole).

La comunicazione perfetta esiste, ed è un litigio Condividi il Tweet

Inoltre, l’ossitocina, tipico ormone femminile, intensifica la capacità di cogliere le emozioni altrui, quindi le donne avendo un cervello meglio strutturato e maggiori quantità di ossitocina hanno un QE in media molto più alto di quello maschile.

In un esperimento è risultato chiaro come gli uomini avessero più difficoltà a identificare le emozioni altrui, specie di donne (in particolare la tristezza), mentre le donne non avevano alcuna difficoltà in questo senso.

È poi dimostrato che mentre un uomo identifica le emozioni altrui solo con gli occhi, le donne sono capaci di farlo con precisione anche dal tono di voce.

Riescono quindi a notare le piccole sfumature vocali che indicano i cambi di emotività.
Da qui la famosa frase “non usare quel tono con me!” tipica femminile durante una lite .

Il cervello maschile invece è meglio strutturato per combattere, mirare, cacciare e reagisce meno al dolore fisico, come ad esempio quello provocato da una bruciatura, dall’acqua gelida, dall’emicrania.

Questo è dovuto al minore effetto degli estrogeni , che hanno percentuali bassissime rispetto alle donne.
Rende perciò gli uomini più adatti al combattimento fisico.

L’udito maschile è acuto come quello femminile, e altrettanto preciso nel distinguere i suoni.

 

bow-578768__180

Purtroppo, si è evoluto come cacciatore, per cui è molto più abile delle donne nel distinguere ed imitare i versi degli animali, ma questa dote oggi è inutile .

Perché il cervello maschile è più grande?
Perché è “meno evoluto” di quello femminile.

O se preferite, è più indirizzato alla lotta e alle funzioni fisiche.
Il cervello di tutti gli animali “selvatici” a paragone con quelli “domestici” è sempre più grande.

I gatti selvatici hanno un cervello più grande dei domestici, i lupi dei cani e pare che gli Homo sapiens neanderthalensis, cioè gli uomini di Neanderthal avessero un cervello maggiore come volume di quello nostro.

Questo perché c’è più materia bianca, utile per correre, colpire, fuggire.
Coordinare in poche parole il corpo perché il cervello segua.

Ciò vuol dire che tutti gli uomini siano più abili fisicamente delle donne?
Certo che no. È però vero che in media lo sono.

D’altro canto, tutti i record assoluti sportivi sono maschili, sia nel salto in alto, nella corsa, nel sollevamento pesi ecc. e questo non può essere riferito al caso.

A riposo, quando l’uomo è rilassato e tranquillo, il suo cervello rallenta del 70% la sua attività elettrica.

Nelle stesse condizioni, il cervello femminile rallenta appena del 10% .

Questo permette alla donna di notare i dettagli, controllare con attenzione l’ambiente circostante per cercare qualcosa che non va.

Tale capacità è necessaria quando si allevano dei bambini.
Il cervello maschile invece, grazie alla sua costituzione “a comparti stagni”, riesce a “staccare” completamente da ogni attività, per rigenerare l’energia mentale necessaria ad affrontare nuove sfide.

Ad esempio, quando un uomo sta guardando la tv senza prestare attenzione a niente di particolare, sta rigenerando energia. Per avere un equilibrio mentale, un uomo deve fare 4-5 di queste piccole pause ogni giorno .

Questi sono dati scientifici incontrovertibili, e non ci sono dubbi a riguardo.

 

logoSe vuoi approfondire l’argomento, ti aspetto al nostro prossimo corso sul linguaggio del corpo,
chiama gratis il numero verde 800 032 882 oppure scrivi a info@formaementis.net

Avrò il piacere di seguirti di persona durante tutto il percorso della durata di 2 giorni (full immersion), per questo ho scelto il numero chiuso, massimo 10 persone.

La rifrequenza è sempre gratuita – Attestato finale

 

 

Per approfondimenti

Acquista online

Perché tanti uomini e tante donne tradiscono il proprio partner? Ed è davvero possibile fare in modo che ciò non accada? Questo libro si propone di indagare le reali cause del tradimento e di porvi rimedio.

Attraverso l’analisi dei meccanismi istintuali, del funzionamento del cervello, della comunicazione tra i sessi, del linguaggio del corpo, gli autori spiegano che cosa guida le nostre scelte in campo sentimentale e perché siamo continuamente portati a compiere azioni che rischiano di minare, anche in maniera irreparabile, il rapporto di coppia.

Leggendo queste pagine, comprenderemo come per gli esseri umani la sessualità non sia una semplice funzione riproduttiva, ma investa pressoché ogni altra attività (dall’economia all’arte, dalla psicologia ai costumi e alle religioni). I nostri stessi corpi si sono modificati nel corso del tempo per accentuare al massimo le differenze tra uomini e donne.

Proprio attraverso la descrizione di ciò che rende diversi o accomuna i due sessi, Il metodo anticorna ci aiuta a ricostruire un equilibrio oggi seriamente compromesso e aritrovare quell’armonia che nasce dalla conoscenza di se stessi e del proprio partnere da una comunicazione realmente efficace.