Tag: facs

Corso Linguaggio del corpo e micro-espressioni facciali

Corso Linguaggio del Corpo e Micro-espressioni


Prossimi incontri: Rieti, 7 e 8 settembre 2019

espressioniVieni a scoprire vere e proprie tecniche all’avanguardia per svelare gli inganni, con docenti esperti, tra i migliori in Italia.

Formae Mentis è l’unico centro in Italia affiliato a Humintell (USA) del dr. Matsumoto

Per questo corso il pernottamento in Hotel è incluso nel prezzo di iscrizione

Diventa più abile a capire le persone e a scoprire le menzogne. Il linguaggio del corpo permette di decifrare la comunicazione inconscia dei nostri interlocutori, stabilire immediatamente un buon rapport, essere più persuasivi e scoprire che ci sta mentendo. Nessuno mente allo stesso modo, ma ogni bugiardo lascia comunque qualche segnale in grado di scoprirlo, insegnare le microespressioni è il nostro compito.  Continue reading

Lezione 2 – Linguaggio del corpo: Gli strumenti

E’ online sul nostro blog aziendale - formaementis - la lezione n.2 sul linguaggio del corpo.

In questa seconda lezione prenderemo in esame gli strumenti scientifici che si usano per interpretare bene le espressioni facciali, lo faremo tramite un file audio e anche dei file video che spiegano bene la cosa, e ovviamente non poteva mancare l’articolo dedicato, che mostra quali sono le emozioni universali trovate da 2 grandi ricercatori:  Ekman e Friesen, nel 1973.

Una volta che abbiamo la conoscenza del FACS (cosa che può avvenire con un buon corso in aula) passeremo all’analisi delle microespressioni facciali.

Non vi anticipo nulla, andate all’articolo e sbirciate da soli…. clicca qui sotto:

Continue reading

Body Language Training – Riconoscere il disprezzo

Questo articolo fa parte di una piccola rubrica dedicata esclusivamente ai casi pratici sull’analisi del linguaggio del corpo e micro-espressioni facciali, il suo scopo è fare un pò di esercitazioni pratiche.

Questi esercizi fino a poco tempo fa, li condividevo via mail solo con i partecipanti ai miei corsi, per aiutarli a restare “allenati” nel riconoscimento di alcuni segnali non verbali e sul mio blog aziendale formaementis, in un’apposita rubrica.

Siete veramente in tanti a seguire la mia newsletter e ogni giorno si aggiungono altre persone, il minimo che posso fare è continuare a dare contenuti di qualità per mantenere alti gli standard.

Continue reading

Body Language Training – Linguino, rabbia e disprezzo

truth-257158__180

Questo articolo fa parte di una piccola rubrica dedicata esclusivamente ai casi pratici sull’analisi del linguaggio del corpo e micro-espressioni facciali, il suo scopo è fare un pò di esercitazioni pratiche.

Questi esercizi fino a poco tempo fa, li condividevo via mail solo con i partecipanti ai miei corsi, per aiutarli a restare “allenati” nel riconoscimento di alcuni segnali non verbali e sul mio blog aziendale formaementis, in un’apposita rubrica.

Siete veramente in tanti a seguire la mia newsletter e ogni giorno si aggiungono altre persone, il minimo che posso fare è continuare a dare contenuti di qualità per mantenere alti gli standard.

Continue reading

Body Language Training – Movimenti delle palpebre

Questo articolo fa parte di una piccola rubrica dedicata esclusivamente ai casi pratici sull’analisi del linguaggio del corpo e micro-espressioni facciali, il suo scopo è fare un pò di esercitazioni pratiche.

Questi esercizi fino a poco tempo fa, li condividevo via mail solo con i partecipanti ai miei corsi, per aiutarli a restare “allenati” nel riconoscimento di alcuni segnali non verbali e sul mio blog aziendale formaementis, in un’apposita rubrica.

Siete veramente in tanti a seguire la mia newsletter e ogni giorno si aggiungono altre persone, il minimo che posso fare è continuare a dare contenuti di qualità per mantenere alti gli standard.

Continue reading

Body Language Training – Incongruenze

In questa intervista possiamo notare alcune incongruenze verbali-non verbali, andiamo ad analizzare il breve video che abbiamo riportato in fondo all’articolo.

Al minuto 0:23 – 0:24 quando la giornalista domanda: “lei è un massone?” Monti ha un’alzata di sopracciglia che dimostra un carico di tensione, certamente dovuto al “cercare le parole giuste” per rispondere alla giornalista.

Il fatto di aggrottare le sopracciglia mostra un carico cognitivo, cioè il cervello sta elaborando informazioni, quando parliamo in modo spontaneo questo tipo di sovraccarico non avviene.

Perchè assistiamo a questa elaborazione di informazioni?
Le ragioni potrebbero esser vaste:

  • può essere che Monti stia cercando le parole giuste
  • può essere che sta cercando di rispondere in modo non sincero
  • può esser che sta cercando di “prender tempo” perchè ancora non ha trovato le parole giuste
  • può esser che sta provando un forte stato d’ansia dovuta alla situazione
  • può esser un’indizio di menzogna

Comunque sia, in questa intervista la risposta di Monti è una manovra “evasiva”, perchè in pratica non risponde alla domanda! Continue reading

Sai riconoscere le emozioni universali?

Riconoscere le espressioni facciali in pochi decimi di secondo è possibile e scientificamente dimostrato.

Anche sul mio sito aziendale Formaementis è possibile scegliere uno dei tanti corsi online per esercitarsi al riconoscimento delle microespressioni facciali – vai al link –

Grazie alle ricerche di Ekman e Friesen basate su una ricerca interculturale, sappiamo oggi che le espressioni facciali e la loro interpretazione non cambiano da paese in paese.

Le emozioni sono stati mentali e fisiologici associati a modificazioni psicofisiologiche, a stimoli interni o esterni, naturali o appresi.

In termini evolutivi, o darwiniani, la loro principale funzione consiste nel rendere più efficace la reazione dell’individuo a situazioni in cui si rende necessaria una risposta immediata ai fini della sopravvivenza, reazione che non utilizzi cioè processi cognitivi ed elaborazione cosciente.

Le emozioni rivestono anche una funzione relazionale (comunicazione agli altri delle proprie reazioni psicofisiologiche) e una funzione autoregolativa (comprensione delle proprie modificazioni psicofisiologiche).

Si differenziano quindi dai sentimenti e dagli stati d’animo. (tratto da wikipedia)
Esistono 7 emozioni universali innate per noi tutti, sono: Continue reading

[podcast] Episodio 2 – Il FACS. A cosa serve?

Per chi si sta perdendo i podcast che pubblico sul sito aziendale FormaeMentis, riporto in questo articolo il mio ultimo file audio sulla comunicazione non verbale.

Di cosa parlo in questo podcast:

Chiunque cerca informazioni o prova ad aumentare le sue conoscenze di base sul linguaggio del corpo, prima o poi si imbatte in una sigla molto curiosa: FACS.
Scopriamo cosa si cela dietro il metodo più completo e scientifico per analizzare un volto.

Questa è la puntata in podcast di oggi.

Il file audio fa parte della rubrica “Pillole di linguaggio del corpo”, un piccolo spazio dove parliamo di linguaggio del corpo e comunicazione non verbale.

La puoi trovare in questo sito alla pagina del mio gruppo FormaeMentis chiamata: Archivio Podcast, oppure ascoltarla in streaming attraverso i nostri canali: Soundcloud  –  iTunes  –  Spreaker.

Continue reading

© 2019 FABIO PANDISCIA

×
invia un messaggio