Avere successo significa raggiungere degli obiettivi.

Molte persone pensano che raggiungere i propri obiettivi sia un qualcosa di semplice: basta essere concentrati su qualcosa, desiderarla e impegnarsi a fondo, come fosse un qualcosa sulla quale non serve fare un corso di formazione o leggere un libro.

Dopo quasi dieci anni di ricerca su questo argomento basati su studi di PNL, Psicologia analogica, Analisi transazionale e Gestalt, mi posso permette di dire che non è così.

Infatti, se raggiungere gli obiettivi fosse una cosa semplice, perché mai esistono così poche persone che si sentono di successo?

Troppe volte ho visto persone estremamente motivate fallire miseramente i loro obiettivi, quindi non basta essere motivati, c’è dell’altro.

Personalmente qualche anno fa ho strutturato un mio metodo per il raggiungimento degli obiettivi che ho racchiuso in un libro edito per edizioni Psiconline dal titolo: Costruisci il tuo successo, metodo M.A.D.E.  e in questo post cercherò di descrivere i suoi punti di forza.

Il metodo trae la sua forza dalla fusione di due metodi: PNL   e psicologia analogica.

La Programmazione Neurolinguistica o PNL, più che una teoria del comportamento, è appunto un modello, un insieme di tecniche e procedure, la cui validità è ricercata nella loro utilità ed efficacia per fare veramente “centro”.

obiettivLa PNL ci viene di molto in aiuto sia nella definizione di un buon obiettivo, che nella stesura di un buon piano d’azione, ma nonostante sia di grande aiuto ho notato che in alcune parti si potrebbe migliorare, soprattutto per quel che riguarda la congruenza comunicativa con il nostro inconscio.

Dopo aver conosciuto la Psicologia Analogica, disciplina nata dal genio di Stefano Benemeglio, posso dire che questo gap di comunicazione si può finalmente colmare.
Affiancare l’uso della PNL alla Psicologia analogica mi ha permesso di creare un metodo unico per il raggiungimento dei nostri obiettivi, di qualsiasi tipo essi siano.

A tutt’oggi, dopo averlo confrontato con altri metodi che si insegnano in varie scuole di formazione, averlo testato su di me e su vari partecipanti ai miei corsi, posso personalmente ritenere che sia il metodo migliore che io abbia potuto sperimentare, ma per conoscerlo occorre una formazione opportuna.

Conoscere il metodo per raggiungere i nostri obiettivi ci porterà a scoprire uno stato di sicurezza e di piacevolezza di vivere che, in precedenza, ci era quasi sconosciuto, inoltre il raggiungere i nostri obiettivi ci permetterà di ottenere più carisma.

Molte persone sono abituate a credere che il requisito fondamentale del successo sia dedicarsi al lavoro in modo assiduo e faticoso in ogni campo professionale; non posso negare che l’impegno sia necessario, quindi in questa frase c’è un fondo di verità.

Ciò nonostante, ritengo che tale requisito, unito a considerevoli doti di autodeterminazione, non sia sempre sufficiente a fare la differenza nel mondo del lavoro, dell’amore e degli affari.

E' nel momento delle decisioni che si plasma il tuo destino -Anthony Robbins Condividi il Tweet

L’elemento che contraddistingue l’eccellenza umana dalla massa è costituito dal carisma, la quale radice greca del termine significa: dono, dote particolare.

Si tratta di quell’elemento aggiuntivo che rende più attraenti certe persone rispetto ad altre e solo una minoranza di individui possiede tale caratteristica.
Più precisamente, quella minoranza che ottiene dei successi personali.

La differenza è proprio in questa caratteristica: chi ha successo è più carismatico e possiede maggiore capacità di aggregazione.

Purtroppo, la maggior parte delle persone non ha lo stesso interesse culturale e formativo che spinge a leggere libri di questo tipo; come non ha alcun interesse a maturare un percorso di auto realizzazione personale e spirituale, vivendo in molti casi secondo credenze limitanti e pregiudizi.

L’esperienza formativa, che sia effettuata in aula o tramite la lettura di molti ed appropriati libri, cambia la vita ma allo stesso tempo, è per tutta la vita.

 

 

A chi non piace raggiungere i propri obiettivi?

Pensiamo per un attimo a quanti di noi è capitato, tornando al lavoro dopo la pausa estiva, di farsi nuovi propositi?
Quante volte, arrivati a settembre, vogliamo iniziare il nuovo ciclo lavorativo in modo diverso?

Magari cercando di curare di più alcuni settori che nei mesi precedenti abbiamo trascurato, come ad esempio la famiglia, la salute, lo sport, ecc.
Troppo spesso, però, dopo qualche settimana torniamo al nostro tipo di vita abituale.

Dopo tre mesi ecco sopraggiungere dicembre, e i buoni propositi iniziano di nuovo a fare capolino.

Quanti di noi, mentre sta per sopraggiungere l’inizio di un nuovo anno, cercano di fissarsi nuovi ed ambiziosi obiettivi?

Quante volte ci siamo detti: «quest’anno sarà diverso! Devo dimagrire! – Oppure – devo smettere di fumare e poi devo raggiungere questo… e questo… e questo…».

Sappiamo ormai che i propositi di inizio anno arrivati all’Epifania finiscono di esistere, è quindi necessario imparare tecniche opportune affinché i buoni propositi si tramutino in obiettivi raggiunti e per far questo bisogna lavorarci su, non da Natale all’Epifania, ma dall’Epifania a Natale.

Che raggiungere gli obiettivi non sia cosa semplice è dimostrato dal fatto che statisticamente solo il 3% delle persone riesce a raggiungerli; come è possibile?

Se proviamo a chiedere alle persone di successo come hanno fatto a raggiungere i loro obiettivi, noteremo che hanno un elemento in comune: hanno seguito un piano d’azione, già chiaro nella loro mente.

Di certo avevano obiettivi specifici, immaginabili, realizzabili, ma soprattutto avevano chiaro in mente dove stavano andando.

Di certo alle prime difficoltà non si sono tirati indietro, ma hanno proseguito con decisione contro gli ostacoli che inevitabilmente la vita metteva loro davanti.

 

“Gli ostacoli sono fatti per essere superati”

 

 

L’immaginazione è più importante della conoscenza - A. Einstein Condividi il Tweet

 

Per raggiungere obiettivi serve motivazione?

A chi cerca di raggiungere un obiettivo non serve la motivazione, anzi credo proprio che sia l’ultima cosa di cui ha bisogno.

Il mio stesso lavoro da coach molte volte è visto come un lavoro di motivazione: niente è più lontano dal vero.
Quello che costantemente faccio quando aiuto qualcuno a raggiungere un obiettivo è innanzitutto fargli delle domande.

Il vero obiettivo è capire perché si fanno delle azioni e cosa spinge a compiere tali azioni.

Acquista online

M.A.D.E. Costruisci il tuo successo

Nel mio libro cercherò di farti delle domande, perché sia chiaro in te cosa ti guida nella vita oggi e sottolineo oggi, non un mese fa o qualche anno fa.

Se le tue azioni sono guidate da ciò che ti stimolava anni fa, non hai fatto progressi anzi, stai adottando la stessa strategia del passato e se alcune cose non hanno funzionato per tutto questo tempo vuol dire che è ora di cambiare strategia, altrimenti continuerai ad ottenere sempre gli stessi risultati.

Sapere ciò che ti guida oggi ti permetterà di ottenere molto di più dalla vita e allo stesso tempo potrai capire meglio anche gli altri, ma per far questo bisogna spostare il focus mentale dalla domanda: “Perché mi capita di fare…” alla domanda: “Come posso fare per…”.

Spostare il focus mentale ci permette di spingerci oltre, le cose cambiano quando troviamo un modo diverso di vedere la realtà, perché cosi facendo possiamo procedere e cambiare strategia.

 

Vuoi saperne di più sul raggiungimento obiettivi? Iscriviti alla mia newsletter.

 

************************************************
Non sei ancora iscritto alla mia newsletter?
Allora clicca qui sotto
===> Iscriviti alla Newsletter <===
************************************************

  • Forse nella tua vita hai traguardi che non sei riuscito finora a raggiungere, quali sono le parole che usi quando parli dei tuoi obiettivi?
  • Se non li hai raggiunti, hai forse dato la colpa al poco tempo che hai avuto a disposizione?
  • Agli altri che ti hanno impedito di realizzare il progetto?
  • Forse hai detto di non conoscere abbastanza l’argomento o la situazione?
  • Hai avuto un pessimo datore di lavoro?
  • Non ritenevi di avere soldi a sufficienza?

L’unica cosa che hanno in comune tutte queste domande è la mancanza di risorse.

Certo, può essere vero che avevi pochi soldi, poco tempo, un pessimo datore di lavoro, ecc. ma sono certo che non erano elementi decisivi.

Ciò che serve in certe situazioni non è avere risorse, tutti abbiamo tutte le risorse che ci occorrono, ma è come le usiamo che fa la differenza.

Sapere su cosa focalizzarci significa dare un significato alle nostre azioni, e qualsiasi significato daremo, questo produrrà delle emozioni.

Sono le emozioni che ci guidano verso gli obiettivi, sta a noi riuscire a tirarle fuori e questo libro vuole darti un aiuto proprio in questo senso.

A volte incontro alcune persone che mi raccontano di essere “stanche” anche se in realtà non si interessano a niente; sembra che non ci sia nulla che le interessi, sembrano indifferenti a qualsiasi cosa accada loro intorno e non c’è nulla a loro dire, che sia importante al di fuori dei loro piccoli desideri, rancori e beghe quotidiane.

Se la prendono per cose futili, e forse anche per questo motivo si stancano fino alla nausea.

Di certo il sistema per non stancarsi è agire, farsi prendere da qualcosa di cui si è profondamente convinti.

Non è un caso che gli uomini di successo sono stati definiti da John C. Salak persone che quando decidono una cosa la fanno molto rapidamente e solo lentamente cambiano idea; al contrario dei falliti, che decidono molto lentamente e se devono cambiare idea lo fanno rapidamente.

Allo stesso modo, coloro che riescono a raggiungere gli obiettivi non se ne stanno con le mani in mano, ma pensano ed agiscono di conseguenza.

All’opposto abbiamo persone che non riescono a raggiungere niente nella vita, le quali appartengono a due categorie: chi pensa senza agire, o chi agisce senza pensare.

Pensiero ed azione vanno quindi di pari passo, sono due facce di una stessa medaglia ed è sulla base di questo concetto che andrò ad esporre il metodo che ho elaborato per il raggiungimento degli obiettivi.

È un metodo che insegno personalmente nei miei corsi di formazione ed uso con regolarità nel coaching, integra la conoscenza datami dallo studio della psicologia con quella delle specializzazioni che ho effettuato negli ultimi dieci anni, il tutto sperimentato sul campo ed integrato dalla mia esperienza personale.

La domanda che qualcuno può fare a questo punto potrebbe essere: «Il metodo M.A.D.E. è originale o sfrutta le idee di altri?».
La risposta è: «Un po’ tutte e due le cose».

Una volta Einstein, riprendendo una celebre frase di Isaac Newton disse: «Se ho raggiunto qualcosa è perché mi sono appoggiato sulle spalle di giganti».

 

logoSe vuoi approfondire l’argomento, ti aspetto al mio prossimo corso sugli obiettivi 
chiama gratis il numero verde 800 032 882 oppure scrivi a info@formaementis.net

Avrò il piacere di seguirti di persona durante tutto il percorso della durata di 2 giorni (full immersion), per questo ho scelto il numero chiuso, massimo 10 persone.

La rifrequenza è sempre gratuita – Attestato finale

 


 

 

Per approfondimenti

 

Acquista online

M.A.D.E. Costruisci il tuo successo

Costruisci il Tuo Successo M.A.D.E.

Se raggiungere i propri obiettivi sembra impossibile, un traguardo riservato a pochi “eletti” dotati di capacità speciali, questo è il libro giusto per cambiare idea.

Passo dopo passo, l’autore analizza i fattori che spingono le persone ad auto limitarsi: la paura di prendere decisioni, la convinzione – errata – che solo pochi possano ottenere quello che vogliono nella vita, la mancanza di organizzazione per raggiungere le proprie mete.

Con un percorso lineare e progressivo, l’autore spiega le teorie utilizzate nei suoi corsi per migliorare il rapporto con il nostro inconscio ed i reali desideri della nostra mente.