E’ uscito il nuovo Libro: La menzogna nell’uomo e nella donna

– edizioni Primiceri –

La menzogna, che ci piaccia o no, è un comportamento del tutto naturale, nel senso che compare precocemente nel repertorio umano senza che ci sia la necessità di uno specifico apprendimento.
Come tale, mentire può essere un utile strumento di adattamento individuale e la capacità di mentire rappresenta un aspetto della intelligenza sociale.
La menzogna
, anche se non è tra le cose più gradevoli che possa esprimere un essere umano, serve anche per semplificare i rapporti interpersonali e la vita di relazione.
Non possiamo farne a meno, sopratutto quando siamo in società, perché talvolta ci permette di mantenere un certo ordine.

Provate solo a immaginare come sarebbero le città se, ad esempio, entrando in un supermercato, le persone iniziassero a dire ciò che pensano veramente: “Tu sei brutto, tu hai la faccia antipatica, come fate a vivere in un posto come questo, tu sei proprio grasso dovresti metterti a dieta”.

Oppure se entrando al lavoro tutti iniziassero a dire quello che pensano veramente: “Che scarpe orrende ti sei messa oggi?”, “Che cravatta brutta”, “Credo di valere molto più di te”. Per non parlare di cosa si potrebbe dire al proprio capo, o il lunedì mattina quando entriamo in ufficio. Invece ridiamo anche a barzellette che non fanno ridere solo per compiacere l’altro, ascoltiamo con un mezzo sorriso il collega per non risultare sgarbati o diamo il buongiorno, con tanto di sorriso, a quel cliente che vorremmo tanto mandare al diavolo.

Il camuffamento della realtà, è un apprendimento che abbiamo appreso durante la nostra evoluzione, possiamo dire che la menzogna sta all’uomo come il mimetismo agli animali, e se seguiamo il ragionamento di Darwin possiamo affermare che se la menzogna ha resistito fino a oggi significa che, in qualche modo, è funzionale al nostro adattamento.

La menzogna, anche se non è tra le cose più gradevoli dell’essere umano, serve anche per semplificare i rapporti interpersonali e la vita di relazione; non possiamo farne a meno, sopratutto quando siamo in un contesto sociale.

  • Perché si mente?
  • Come si comporta un bugiardo?
  • Quanto si mente in una coppia o nel gioco della seduzione?
  • Quali sono le menzogne più comuni dell’uomo e della donna, e quali le loro differenze?
  • Uomo e donna comunicano in modo diverso?
  • Il Linguaggio del Corpo può aiutarci a scoprire una bugia?

In questo libro che ho avuto il piacere di scrivere insieme a Francesco Di Fant, cercherò di dare risposta a queste e altre domande.

Un libro snello, scritto in modo semplice e di facile comprensione, creato con rigore scientifico analizzando numerosi fonti e ricerche universitarie.

Un manuale che può aiutare tutti, uomini e donne, a conoscere le differenze di comunicazione per comunicare meglio, a comprendere la psicologia e gli indizi della menzogna che possono essere diversi tra uomo e donna.

Un aiuto, in definitiva, a vivere più serenamente le relazioni, anche con le loro piccole e grandi bugie.

Dettagli del libro:

FORMATO A5

PAGINE 92

ISBN 978-88-3300-270-5

PRIMA EDIZIONE GENNAIO 2022

A breve anche su Amazon nella vetrina ufficiale Fabio Pandiscia dove sono riportati tutte le nostre pubblicazioni – clicca qui –

 


Ultimi articoli pubblicati su Medium…