Category: bodylanguage (page 1 of 7)

La potenza di un linguaggio di precisione

Ci sono vari modelli da usare per condurre una buona comunicazione.

Chi ha già frequentato corsi sulla vendita sa già che “Chi domanda, conduce”; lo stesso possiamo affermare quando parliamo di comunicazione.

Come abbiamo notato negli articoli precedenti, gli argomenti legati alla comunicazione, alla vendita e alla motivazione, molto spesso sono intimamente correlati.

Ad esempio, una buona vendita parte da una buona comunicazione e il saper porre le domande giuste può condurre alla conclusione del contratto.

Analogamente, nella sfera privata il porre sempre domande adeguate ci può far ottenere un particolare consenso ed essere più persuasivi.

Certo occorre saperlo fare, altrimenti si rischia solo di  infastidire l’altro. Vediamo come fare.

Continue reading

Comunicazione. Terminologie attivanti e tecniche ipnotiche

download (1)

Quando dobbiamo parlare con un paziente o un cliente, esiste un modo per rafforzare le immagini che andremo a creare nella sua mente?

Certo che si!

Possiamo rafforzare le immagini che si vanno a formare nella mente dei nostri interlocutori, o anche nella nostra mente, con l’uso di una terminologia specifica, la quale renderà la nostra comunicazione molto più persuasiva.

Quando parliamo di comunicazione persuasiva intendiamo un tipo di comunicazione tesa ad avere un certo
impatto sull’interlocutore: in questo senso la pubblicità stessa può essere un valido esempio di
comunicazione persuasiva.

Alcuni aspetti di questo tipo di comunicazione si basano su terminologie denominate “attivanti”,
del tipo “Ora che state leggendo queste parole, potete provare interesse per quello che stiamo dicendo”.

In questo modo, inserendo nelle frasi delle istruzioni di processo (provare interesse), suggerisco uno
stato d’animo in chi legge.

Continue reading

Body Language Training – Riconoscere il disprezzo

Questo articolo fa parte di una piccola rubrica dedicata esclusivamente ai casi pratici sull’analisi del linguaggio del corpo e micro-espressioni facciali, il suo scopo è fare un pò di esercitazioni pratiche.

Questi esercizi fino a poco tempo fa, li condividevo via mail solo con i partecipanti ai miei corsi, per aiutarli a restare “allenati” nel riconoscimento di alcuni segnali non verbali e sul mio blog aziendale formaementis, in un’apposita rubrica.

Siete veramente in tanti a seguire la mia newsletter e ogni giorno si aggiungono altre persone, il minimo che posso fare è continuare a dare contenuti di qualità per mantenere alti gli standard.

Continue reading

Sei un procrastinatore? Qualche consiglio per smettere

Una ricerca olandese (vedi il link) dice che il 95% delle persone sono procrastinators cronici.
E allora mi domando, il restante 5% cosa sono?
 

Bugiardi?

E’ una domanda lecita, in effetti TUTTI procrastiniamo, solo che ad alcuni riesce meglio di altri.
Tutti abbiamo i nostri piccoli motivi per procrastinare, le scuse che diciamo a noi stessi sono tante:
  • “Ho questo progetto di lavoro in questo momento, però prima, dovevo assolutamente finire quel puzzle che mi porto dietro da tempo.”
  • “Le mie tasse scadono domani, però mi conviene prima pulire la cucina; c’è un disastro totale”
  • “Devo pubblicare questo articolo. Ma prima, mi vedo la mia puntata preferita in TV “


E possiamo continuare all’infinito, è come essere su un treno in corsa chiamato “procrastinazione” dal quale non ci conviene scendere perchè in qualche modo ci fa restare in quella che viene comunemente chiamata “zona di comfort“.

Fino a quando dura questa corsa?

Beh è facile dirlo, fino a quando ci troviamo faccia a faccia con la scadenza e decidiamo di scendere dal treno per fare ciò che deve esser fatto, ma non è il momento migliore per farlo.

Stress, mancanza di tempo, il non avere un’altra occasione perché magari le altre date per fare ciò che andava fatto ce le siamo già giocate, non ci permettono di fare serenamente il nostro lavoro.

Continue reading

Come reagisce una persona accusata di tradimento

I tradimenti non piacciono a nessuno, minano la fiducia nella coppia e lasciano sempre delle ferite che non si rimarginano completamente.

A volte sentiamo frasi del tipo «Mi tradiva e non lo sapevo, non avevo avvertito nessun segno, nessun sospetto, per me è stato uno shock».

Non può essere.

Forse siamo troppo presi da impegni quotidiani, forse non ascoltiamo abbastanza le persone a noi vicine, i loro bisogni, forse siamo troppo concentrati sui figli o su noi stessi,  l’unica cosa certa è che un tradimento non arriva mai all’improvviso!

I segnali di infedeltà sono sempre forti e chiari, solo che all’inizio si evitano di cogliere,  vogliamo non vedere, preferiamo rimuovere tali dubbi, ma alla fine arriva il conto.

Facile dire col senno di poi, in effetti… quella volta …. un certo dubbio mi era sorto…

Troppo tardi!

Continue reading

Riconoscere le menzogne… al telefono

ascoltare

Negli ultimi articoli sul linguaggio del corpo ci siamo concentrati molto sui gesti, in quanto sono macroscopici e facili da notare, per tutti.
Ma se siete tipi “auditivi” potreste essere molto portati per identificare le menzogne anche da come si parla.

Esistono modi per rivelarlo?
Sì, anche se sono più complessi.

Come premessa diciamo che è molto difficile mantenere lo stesso tono di voce quando si sta mentendo.

La voce e soprattutto le corde vocali si caricano di tensione durante una bugia, e il risultato sarà una variazione di tono.
Se usiamo un microfono sensibile, si scopre che NESSUNO sa mentire in modo perfetto con la voce.C’è sempre qualche segnale che tradisce la tensione, anche se può essere impercettibile all’orecchio umano.

Continue reading

Dai ad ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita

Vivere pienamente la propria vita, significa anche conoscere un metodo che permetta di sfruttare al massimo il nostro potenziale e restare poi soddisfatti di come si sta procedendo.

In questo post ne illustro uno che personalmente reputo molto potente, si chiama “Ruota della Vita”, è una tecnica conosciuta anche con altri nomi “timone della vita”, “Cerchio della vita” ecc, ne hai mai sentito parlare?

No, non ha nulla a che fare con l’ecologia o le reincarnazioni.

Non si tratta di nulla di metafisico o di religioso, quindi stai tranquillo: in un mio libro dal titolo Costruisci il tuo successo ne parlo in modo molto più approfondito.

In questa sede comunque analizzeremo bene il suo uso, sopratutto per monitorare e migliorare la nostra vita. Continue reading

Raggiungere obiettivi. Un metodo valido

Avere successo significa raggiungere degli obiettivi.

Molte persone pensano che raggiungere i propri obiettivi sia un qualcosa di semplice: basta essere concentrati su qualcosa, desiderarla e impegnarsi a fondo, come fosse un qualcosa sulla quale non serve fare un corso di formazione o leggere un libro.

Dopo quasi dieci anni di ricerca su questo argomento basati su studi di PNL, Psicologia analogica, Analisi transazionale e Gestalt, mi posso permette di dire che non è così.

Infatti, se raggiungere gli obiettivi fosse una cosa semplice, perché mai esistono così poche persone che si sentono di successo?

Troppe volte ho visto persone estremamente motivate fallire miseramente i loro obiettivi, quindi non basta essere motivati, c’è dell’altro.

Personalmente qualche anno fa ho strutturato un mio metodo per il raggiungimento degli obiettivi che ho racchiuso in un libro edito per edizioni Psiconline dal titolo: Costruisci il tuo successo, metodo M.A.D.E.  e in questo post cercherò di descrivere i suoi punti di forza. Continue reading

Linguaggio del corpo: Trump su Fox News

A seguito dell’intervista del presidente su Fox News facciamo un’analisi parziale non verbale di alcuni fotogrammi.

Il Presidente Trump a bordo dell’Air Force One ha dichiarato di non essere a conoscenza di un pagamento di $ 130.000 alla star del cinema adulto Stormy Daniels prima delle elezioni del 2016.
Questo è l’articolo sull’analisi del suo linguaggio del corpo che ho di recente pubblicato sul nostro blog aziendale formaementis:

https://group.formaementis.net/video-linguaggio-del-corpo-trump-e-lintervista-su-fox-news/ 

Continue reading

La paralisi dei muscoli facciali per botulino, influenza le risposte dell’amigdala

È stato a lungo ipotizzato che i segnali di feedback dei muscoli facciali influenzano l’esperienza emotiva.

La recente ondata di uso della tossina botulinica (BTX) per indurre paralisi muscolare temporanea offre un’opportunità unica di testare direttamente questa risposta di feedback del viso.

Oggi riporto una ricerca che mostra la mancanza di feedback dei muscoli facciali interessati, a causa di una paralisi BTX-indotta temporaneamente, e come essa influenzi i rapporti soggettivi di esperienza emotiva, così come l’attività cerebrale associata influenza l’imitazione di espressioni facciali emozionali.

Tuttavia, resta da vedere se tale paralisi muscolare colpisce l’attività cerebrale, in particolare l’amigdala, che è nota per essere sensibile alla percezione delle emozioni negli altri.

Inoltre, non si sa ad oggi se ​​questi cambiamenti neurali sono permanenti o se tornano al loro stato d’origine.

Il presente studio ha cercato di rispondere a queste domande utilizzando la risonanza magnetica per misurare le risposte neurali delle emozioni: rabbia e felicità, e come esse si esprimono nel viso. Continue reading

Older posts

© 2020 FABIO PANDISCIA

×
invia un messaggio